Le venti cose

Oggi ho portato della carta nel bidone del riciclaggio condominiale. Sollevo il coperchio e trovo una pila di libri buttati via. Brivido lungo la schiena: i libri non si gettano. So di chi sono, sono in inglese e non ho molti vicini che parlano inglese. Sta traslocando, quella persona già me ne donò molti qualche tempo fa. Ma tutti non li potevo prendere. Non resisto, frugo. Trovo un Hemingway, no, Hemingway non può stare in un bidone di riciclaggio. Ne’ può quel libriccino di Neruda. Non c’è molto altro da salvare, autori sconosciuti, guide turistiche di decenni fa. Sto per accontentarmi delle due misere prede quando scorgo un’edizione in rilegato, un hardback di “The English Patient”. Una storia strappalacrime così come è stato il film che ho visto anni fa. Mi fermo un attimo nel ricordo e non lo lascio andare. Solo per tutte quelle lacrime, decido di prendere anche quest’ultimo libro.
A casa, vi scorgo all’interno un foglio. Una lista. 20 things you should do in this lifetime.
Le venti cose che andrebbero fatte in questa vita.
Eccole, tradotte qui di seguito. E leggermente personalizzate dal mio umore ottobrino.

1. Visitare il luogo natìo dei tuoi antenati.

2. Lasciare una moneta da due euro dove un bambino possa ritrovarla.

3. Volare in elicottero tra le Alpi.

4. Prestare dei soldi ad un amico senza rivolerli indietro.

5. Vestire gli stessi abiti dei Tuareg almeno per un giorno.

6. Camminare lungo i canali di Venezia in un tramonto nebbioso invernale.

7. Insegnare in una classe.

8. Vedere l’alba sul Macchu Picchu.

9. Piantare un albero.

10. Pilotare un aereo.

11. Camminare lungo la Grande Muraglia in Cina.

12. Distillare la propria birra.

13. Vedere un’opera alla Scala di Milano.

14. Nuotare in un oceano.

15. Imparare il francese.

16. Leggere l’Ulisse di Joyce.

17. Fare un volo in mongolfiera sul Serengeti.

18. Baciare qualcuno appassionatamente in pubblico.

19. Fare un viaggio in barca a vela nel Mediterraneo.

20. Meditare in un tempio tibetano.

Io alcune di queste cose ho avuto la fortuna di farle. Non vi dico quali. Me ne mancano ancora molte.
Spero di avere abbastanza vita a disposizione.

Annunci

14 pensieri su “Le venti cose

  1. Ne ho fatte 5. Le più facili da fare, alla fine.
    La due mi son ripromesso di farla presto. Il difficile è trovare due Euro, sai com’è, la crisi….. 🙂

  2. Diomio, buttare i libri… E che storia affascinante. Questo è un post da tuffarcisi dentro, da assaporare con calma, rifletterci. Cinque anch’io, per ora, più o meno. Che spunto m’hai dato…

    • Ma sai che mia madre mi ha chiamato dieci minuti fa, mi ha detto irata “ci sono giù tutti quei libri nel cassonetto, li hai visti? andiamo a prenderli e li diamo in beneficenza”. Sono appena salita, ho tre borsone di plastica all’ingresso, adesso vedo cosa posso riciclare io, il resto chiamo la biblioteca pubblica.
      Se vuoi riprendere la lista, ne viene fuori una cosa carina mi sa 😉

      • Sai, avevo anch’io intenzione di prendere spunto da qui e di farne un post da me, con la mia personale versione delle venti cose da fare.
        Sapevo già anche cosa mettere al primo posto (la maratona di Parigi 😉 ) ….. ma questo prima che il plotter, il bastardo qui di fronte, decidesse improvvisamente di impazzire spandendo di nero bello spesso e lucido le tavole che dovevo consegnare lunedì, di sgocciolare per terra e di inzaccherarmi mani, jeans e camicia. Due ore di strenua lotta. Ho visto spazzacamini meno neri di me. E niente post. 😦

      • Mio suocero mi ha ripetuto spessissimo: “che ne fate di tutti questi libri? I libri fanno solo polvere”. Per dare un quadro della mia situazione 😉
        (Io però sono fierissima di avere figli che, grazie alla madre spostata che si sono ritrovati, sono pieni di idiosincrasie e fragilità ma hanno un orizzonte mentale ampliato a dismisura dai tanti libri letti e film visti fin da piccolissimi… La mia figlia giacobina a nove anni aveva già letto quasi tutto Wilde – irlandese, so che ti farà storcere il naso! 😀 – senza nemmeno ch’io gliel’avessi mai sottoposto espressamente)
        La lista la riprendo e come! Ci sto riflettendo. Grazie di tutti gli input che sei così generosa da donarmi, e donarci! .)

      • (Ho sbagliato ad infilarmi nel ricommentare, sono finita ad ingerirmi tra D&R e te! Chiedo scusa ad entrambe 😉 )

  3. Coraggio, lo farai domani… dopo il bucato 😉 Ci conto…
    (dovessi fare la mia lista, la maratona ci sarebbe: ma quella di Londra 🙂 )
    Abbracci e, ehm, buona doccia 😀

  4. Ehm… Cri, D&R è un uomo 😀 (so che ha una sensibilità molto femminile, D&R guarda che ti sto facendo un complimento, eh? 😉 )
    Per quanto riguarda la letteratura irlandese… perché dovrei storcere il naso? Una delle poche cose che gli irlandesi hanno sempre saputo fare bene è scrivere 😉 Anch’io ho letto quasi tutto Wilde, e vedi il punto 16 … beh quello l’ho aggiunto io 🙂
    Per quanto riguarda i ringraziamenti… come ho già scritto e riscritto sul tuo blog, sei tu che mi hai ridato l’input… stai scherzando?
    Abbracci, cara.

  5. Ne ho fatte 9 però almeno una di queste mi è venuta facile facile…
    Sì si potrebbero trovare le proprie 20 cose da fare e non sarebbe male nemmeno cercare assolutamente di farle.
    Ci penserò!
    Ciao

  6. Pingback: La lista… « L'Altra Metà del Cielo

  7. Ummm… credo di intuire quale ti sia venuta facile… quella che ho avuto la fortuna di fare anch’io?? 😉
    Vedo che hai ripreso il piccolo meme… vado a leggere 🙂

Quello che vuoi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...