Samhain ovvero il novembre dell’anima

Non festeggio i morti ne’ i capodanni celtici, ne’ la banshee che si aggira in queste notti piovose autunnali a carpire le nostre anime consumistiche. Osservo solo una fredda settimana, che è stata un lungo fluire di pioggia e di tempesta dappertutto, ed il pianeta si è trovato unito nell’inondazione. Una globalizzazione marina di acque alte.
Non celebro questo lungo fluire di gente che non appartiene più al mondo se non nel suo vissuto collettivo. Calpestato dai beni di facile consumo.
Un tempo c’erano gli avi. Adesso ci sono le mode americane.
Da venti anni a questa parte questa è stata la prima sera senza zucca intagliata. Passata ad ascoltare il cadere incessante della pioggia. Che tutto lava, che tutto inonda.
La pioggia si è poi dissolta, evaporata. Ai raggi di questo sole che ora scalda il novembre della nostra anima.
Esco, con la determinazione di camminare piano e a lungo. Un proposito di vita.

Annunci

2 pensieri su “Samhain ovvero il novembre dell’anima

  1. Novembre è un mese che ho sempre scioccamente non sopportato. Poi l’anno scorso fu foriero della mia illusoria primavera, e il suo insolito, eccezionale tepore mi parve riverberare quello che mi si era acceso nel cuore. Ora ritorna, portandomi una fitta di dolore per la mancanza di quello che in realtà avevo solo immaginato di avere. Ma la dolcezza dei suoi tramonti, l’oro cupo delle sue albe, la sensazione di tardiva e struggente rifioritura della natura fa fatica ad estirparsi dalla mia anima. Quest’anno per fortuna si è annunciato con questa pioggia torrenziale che sembra lavar via le scorie di dolore residue dentro di me. Benedetta sia questa pioggia da cui anch’io spero di rinascere monda e rigenerata.

  2. La pioggia qui è finita. da due giorni c’è il tepore di un sole, appunto, novembrino, che qui in Brianza significa una decina di gradi di massima. Anch’io detesto il Samhain, detesto i suoi giorni sempre più brevi fino al sollievo del 21 dicembre, del solstizio in cui si tocca il fondo del buio… e si ricomincia, minuto per minuto, giorno per giorno, a rivedere la luce. Non sono una persona invernale. Come sai il caldo mi rigenera ed amo la luce.Sverneremo anche quest’anno. Purtroppo una sana ibernazione non ci è concessa….

Quello che vuoi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...